AD ISTRANA EVENTO CELEBRATIVO PER I 30 ANNI DI ATTIVITA’ DELL’AMX E GLI 80 ANNI DALLA COSTITUZIONE DEL 51° STORMO 

30 ANNI DI AMX ISTRANA

AD ISTRANA EVENTO CELEBRATIVO PER I 30 ANNI DI ATTIVITA’ DELL’AMX E GLI 80 ANNI DALLA COSTITUZIONE DEL 51° STORMO 

Si sono tenute venerdì 13 Settembre, presso l’aeroporto militare di Istrana, le celebrazioni per i 30 anni dall’introduzione dell’AMX presso l’Aeronautica Militare nonché gli 80 anni dalla costituzione del 51° Stormo, avvenuta il 1° Ottobre 1939 sull’aeroporto di Ciampino Sud (Roma).

I cancelli della base si sono aperti a partire dalle 8.00 per permettere l’afflusso dei numerosi appassionati. Di certo la memoria di tanti sarà corsa indietro al 1° Ottobre di 30 anni fa quando la base trevigiana festeggiò i 50 anni dello Stormo con una manifestazione aerea suggellata da un indimenticabile sorvolo di una formazione mista di F-104S, G-91R ed MB-326 che disegnarono sul cielo Trevigiano il numero “51”. Proprio nella statica di allora faceva il suo debutto pubblico l’AMX il cui primo esemplare era stato preso in carico dall’AM appena due giorni prima.

Tornando all’evento del 13 Settembre, tre esemplari di AMX erano presenti in statica (su 2 di essi era possibile salire a bordo); inoltre all’interno di 3 HAS erano state allestite delle mostre con cimeli, ricordi, foto e parti di velivolo il cui scopo era di ripercorrere l’onorata carriera del “Ghibli” presso i Gruppi che lo hanno volato (13°, 14°, 28°, 101°, 103°, 132° con quest’ultimo rimasto il solo attualmente attivo).

30 ANNI DI AMX ISTRANA

In 30 anni di utilizzo, l’AMX detiene un primato unico in ambito AM, quello di essere stato impiegato per oltre 18.000 ore di volo e due terzi di vita operativa in operazioni reali, dall’Allied Force nei Balcani nel 1999 alla Unified Protector in Libia nel 2011, all’ISAF in Afghanistan nel 2009 per finire alla Inherent Resolve in Kuwait dal 2016 al 2019. Dotato di compatibilità NVG (Night Vision Goggles), di pod Lightning e Reccelite e di munizionamento di precisione moderno a seguito dell’aggiornamento ACOL (a partire dal 2005), la versatilità dell’AMX si dimostra utile non solo in ambito militare (CAS, recce, CSAR) ma anche in ambito civile con missioni di ricognizione in concomitanza ad eventi naturali (la più recente, l’eruzione del vulcano Stromboli).

La statica comprendeva anche Tornado, P-180, M-346, MB-339CD e PAN, Siai-208 ed HH-139 nonché MB-326, Fiat G-46, SF-260 e T-6 Texan. Non poteva mancare il sostituto designato dell’AMX, l’F-35A, con un esemplare proveniente dal 32° Stormo/13° Gruppo di Brindisi. Due gli EFA presenti, una macchina del 37° di Trapani-Birgi e, primizia della giornata, la MM7316 con l’emblema del 51° (un gatto nero che acchiappa 3 topi verdi) e la codifica 51-01.

30 ANNI DI AMX ISTRANA

30 ANNI DI AMX ISTRANA

30 ANNI DI AMX ISTRANA

Le celebrazioni in volo iniziavano con il decollo e sorvolo di sette AMX in formazione con la Pattuglia Acrobatica Nazionale. Gli AMX si allontanavano quindi per consentire alla PAN l’esecuzione del suo programma, come sempre apprezzatissimo dal pubblico presente.

30 ANNI DI AMX ISTRANA

30 ANNI DI AMX ISTRANA

Una volta atterrati i 10 MB-339, ricompariva sul cielo campo la formazione di 7 AMX che eseguiva una serie di suggestivi passaggi. La formazione di AMX era costituita da 3 velivoli nella classica livrea monogrigio che da sempre caratterizza il “Ghibli” e da 4 Special Color creati appositamente per l’occasione. Nel dettaglio:

AMX719430° Anniversario
AMX711413° Gruppo (Deriva Lato SX), 28° Gruppo (Deriva Lato DX)
AMX718014° Gruppo (Deriva Lato SX), 103° Gruppo (Deriva Lato DX
AMX-T55044101° Gruppo (Deriva Lato SX), 132° Gruppo (Deriva Lato DX)

30 ANNI DI AMX ISTRANA

30 ANNI DI AMX ISTRANA

Una volta atterrati, i 4 Special Color venivano fatti parcheggiare uno a fianco all’altro, a lato della mostra statica. Proprio in questa occasione aveva effettuato il suo primo volo sull’AMX (a bordo del biposto Special Color) il Generale di Squadra Aerea Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare.

30 ANNI DI AMX ISTRANA Al termine delle foto di rito, il Generale S.A. Rosso ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto dal velivolo AMX in 30 di vita operativa con particolare riferimento all’impiego in teatri quali Balcani, Afghanistan, Kuwait, Libia grazie non solo alle caratteristiche intrinseche della macchina ma anche alla passione, professionalità e dedizione di piloti e personale che hanno consentito di ottenere un altissimo livello di efficienza e disponibilità nonché un elevato apprezzamento da parte delle altre Forze di Coalizione. Ha proseguito quindi rimarcando il ruolo fondamentale e strategico della base di Istrana per l’Aeronautica Militare confermando come, una volta terminata la vita utile dell’AMX, sia previsto il progressivo rafforzamento della capacità di difesa aerea già oggi assicurata dalla presenza di una cellula di velivoli Eurofighter, mentre il sostituto designato dell’AMX, l’F-35, andrà ad equipaggiare le basi di Ghedi ed Amendola.

Una menzione speciale sulla sinergia e l’apprezzamento reciproco tra lo Stormo e la popolazione locale è stata quindi fatta dal Gen. S.A. Alberto Rosso, testimoniata anche dall’afflusso di gente registrato durante l’evento (tenutosi, lo ricordiamo, in un normale giorno feriale) e sfociata in alcune iniziative tenutesi in centro a Treviso: oltre ad un AMX esposto in piazza dei Signori, è stato presentato a “Palazzo dei Trecento” il volume ufficiale dedicato ai 30 anni di AMX al quale ha fatto seguito il concerto della Fanfara della 1a Regione Aerea.

 

Per il resoconto fotografico completo: QUI

 

Immagini: Enrico Benetti – Alessandro Voltolina

Testo: Enrico Benetti