Eventi 2015

ESERCITAZIONE ADIGE 2015

Posted On novembre 18, 2015 at 10:29 am by / No Comments

Protezione_Civile_(logo)       aves_4_arald            163px-Coat_of_Arms_of_the_Vigili_del_Fuoco.svg

 

Sabato 14 novembre nei pressi della località Lana (Merano) si è svolta l’esercitazione “ADIGE 2015” coordinata dal Commissariato del Governo e alla quale hanno partecipato, oltre agli assetti del 4° Reggimento dell’Aviazione dell’Esercito “ALTAIR”, la Protezione Civile e il Corpo dei Vigili del Fuoco.

La simulazione dell’esondazione del fiume Adige nel tratto in corrispondenza della confluenza con il Rio Valsura, è stata l’occasione per verificare le procedure di intervento che devono essere attuate in seguito ad una calamità naturale.

Tali procedure prevedono l’intervento immediato coordinato da un’unica sala operativa, di tutte le istituzioni in grado di fornire mezzi, uomini e capacità adeguate a portare soccorso alla popolazione e a mettere in sicurezza le infrastrutture colpite.

Questa esercitazione si è rivelata particolarmente importante poiché ha consentito la verifica di tutte le misure di coordinamento con la Protezione Civile e le autorità locali in modo tale da ottimizzare il supporto della Forza Armata, specificatamente del 4° Reggimento AvEs “ALTAIR”, verso le esigenze operative sul territorio.

Il 4° Reggimento ha contribuito inizialmente allo sviluppo concettuale dell’esercitazione, identificando di concerto con la Protezione Civile, lo scenario nel quale veniva ipotizzato l’intervento dell’AvEs.

In questo contesto sono state anche identificate le procedure indispensabili alla ricezione delle necessarie autorizzazioni nonché la pianificazione dettagliata della modalità di intervento degli assetti nella situazione di emergenza.

_DSC3726_copia

Lo scenario simulato prevedeva nell’ordine: ricezione del comunicato della Protezione Civile; monitoraggio del livello idrometrico verso il livello di attenzione e successivamente verso il livello di guardia; richiesta di intervento dell’elicottero; movimento e schieramento delle aliquote terrestri; arrivo dell’elicottero nella zona operativa per la realizzazione speditiva di una diga che ha richiesto il trasporto in volo di gran parte del materiale necessario alla realizzazione.

_DSC3822_copia_DSC3793_copia

Questo si è concretizzato in una missione di trasporto al gancio di sacchi di sabbia del peso di circa 600 Kg ciascuno.
Ciò costituisce una delle attività peculiari dell’elicottero di supporto al combattimento AB-205 in dotazione presso il 4° Reggimento “ALTAIR”.

_DSC3969_copia_DSC4160_copia

Durante l’esercitazione non sono state evidenziate criticità di rilievo.
D’altro canto gli elementi di attenzione sono legati sia allo sviluppo concettuale dell’esercitazione inquadrando in modo chiaro e definito la missione richiesta all’AvEs, sia le modalità attuative ovvero, in primo luogo, la verifica della catena di attivazione dell’allarme, e successivamente l’assegnazione dei compiti agli assetti.

L’AvEs in particolare ha avuto modo di testare tutte le capacità di supporto logistico del Reggimento che in caso di emergenza reale potrebbe richiedere il rischieramento sul territorio degli assetti per dare continuità e consentire un intervento prolungato e adeguato alla richiesta.
Una delle possibili esigenze evidenziate ad esempio, è stata quella di assemblare rapidamente il personale in grado di fornire una prima risposta.

_DSC3717_copia

In conclusione l’esercitazione ADIGE 2015 è stata un’importante occasione per verificare le procedure di coordinamento e nel contempo di addestrarsi materialmente nelle attività operative e di supporto, sinergicamente con la Protezione Civile e il Corpo dei Vigili del Fuoco, al fine di ridurre i tempi di intervento che in uno scenario reale vuol dire salvare più vite umane.

Ringraziamenti:

Desidero ringraziare innanzitutto il Col. P.L. Verdecchia Comandante del 4° Reggimento Aviazione Esercito ALTAIR, l’Ufficiale addetto alle Pubbliche Relazioni il Cap. A. Marchi per l’accoglienza e disponibilità nonché tutto il personale della Protezione Civile e Vigili del Fuoco per la collaborazione.

Il resoconto fotografico completo: QUI

 

Fonte, testo e immagini: Stefano