LE INDUSTRIE DI REGNO UNITO E ITALIA COLLABORERANNO SUL TEMPEST

LE INDUSTRIE DI REGNO UNITO E ITALIA COLLABORERANNO SUL TEMPEST

Londra, 11 settembre 2019 – Oggi a DSEI, le aziende leader nel settore della difesa del Regno Unito (BAE Systems, Leonardo UK, Rolls Royce e MBDA UK), insieme agli attori principali dell’industria italiana (Leonardo Italia, Elettronica, Avio Aero e MBDA Italia) hanno annunciato l’intenzione di collaborare alle attività relative al Combat Air System Tempest firmando una Dichiarazione di Intenti. Secondo l’accordo, i partner lavoreranno insieme per definire un concetto innovativo e un modello di partnership che preveda la condivisione delle competenze acquisite, la definizione dei requisiti di prodotto e lo sviluppo tecnologico congiunto di sistemi di difesa aerea.

La firma della Dichiarazione di Intenti fa seguito all’impegno del Regno Unito e dei governi italiani verso una stretta collaborazione nell’ambito della difesa aerea, sia su prodotti come il Typhoon e l’F-35, sia sul Tempest, il velivolo di nuova generazione annunciato dal Regno Unito. I rispettivi governi hanno confermato la comune intenzione di mantenere una forte base industriale al fine di sviluppare le competenze strategiche e assicurare prosperità per entrambe le nazioni. L’Italia e il Regno Unito hanno una lunga storia di successo in programmi internazionali quali il Tornado, il Typhoon e l’F-35.

In previsione della firma di questo accordo, le industrie di Regno Unito e Italia hanno collaborato ad uno studio iniziale al fine di valutare la fattibilità di un approccio comune sui sistemi di difesa aerea. Molte le aree identificate come utili allo sviluppo di ulteriori sinergie, in particolare tra aziende come Leonardo e MBDA, gia’ fortemente integrate nelle due nazioni.
Inoltre, uno studio congiunto avviato dai governi ha confermato che il Regno Unito e l’Italia sono partner naturali nell’ambito della difesa aerea, tenuto conto che entrambe le Forze aeree gestiscono una flotta mista di Eurofighter Typhoon e F-35. L’industria italiana e britannica condividono un interesse verso potenziali attività congiunte per soddisfare i requisiti nazionali e internazionali.

Charles Woodburn, Amministratore Delegato di BAE Systems ha dichiarato: “Grazie alla lunga collaborazione con l’industria italiana siamo convinti che questa partnership tra i nostri due paesi si adatti alla perfezione al Tempest e fornisca prova del crescente slancio legato a questo impegno internazionale. L’annuncio di oggi rafforzerà le collaborazioni esistenti con MBDA e Leonardo, centrali nel nostro lavoro inteso a esprimere tutto il potenziale del Typhoon, contestualmente allo sviluppo congiunto delle future tecnologie della difesa aerea a beneficio di entrambi i paesi”.

L’Amministratore Delegato di Leonardo, Alessandro Profumo, ha dichiarato: “L’accordo di oggi è un passo fondamentale per questa iniziativa entusiasmante e di rilevanza strategica. Come Amministratore Delegato di Leonardo ho fiducia in questa collaborazione perché ogni giorno posso assistere ai risultati incredibili ottenuti dai nostri ingegneri britannici e italiani attraverso il loro lavoro di squadra. Le nostre due nazioni hanno una lunga storia di successo condiviso nei programmi internazionali e crediamo che lavorare insieme sul Tempest rafforzerà ulteriormente la base tecnologica e industriale di ciascun paese e ne sviluppera’ le competenze per garantire prosperità nei
decenni a venire”. L’annuncio è stato fatto a DSEI unitamente a interventi di Charles Woodburn in rappresentanza di BAE Systems, Leonardo UK, Rolls Royce e MBDA UK e di Alessandro Profumo in rappresentanza di
Leonardo Italia, Elettronica, Avio Aero e MBDA Italia.

APPROFONDIMENTI

BAE Systems – BAE Systems fornisce alcune delle più avanzate e tecnologiche soluzioni nel campo della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza al mondo e impiega circa 85.800 dipendenti altamente qualificati in più di 40 paesi. Collaborando con clienti e partner locali, BAE Systems sviluppa tecnologie in grado di salvare vite, proteggere i confini e le persone, rafforzare le nazioni, preservare informazioni critiche e proteggere le infrastrutture.

Leonardo – Leonardo, azienda globale ad alta tecnologia, è tra le prime dieci società al mondo nell’Aerospazio, Difesa e Sicurezza e la principale azienda industriale italiana. Organizzata in cinque divisioni di business,
Leonardo vanta una rilevante presenza industriale in Italia, Regno Unito, Polonia e USA dove opera anche attraverso società controllate come Leonardo DRS (elettronica per la difesa) e alcune joint venture e partecipazioni: ATR, MBDA, Telespazio, Thales Alenia Space e Avio. Leonardo compete sui più importanti mercati internazionali facendo leva sulle proprie aree di leadership tecnologica e di prodotto (Elicotteri; Velivoli; Aerostrutture; Electronics; Cyber Security e Spazio). Quotata alla Borsa di Milano (LDO), nel 2018 Leonardo ha registrato ricavi consolidati pari a 12,2 miliardi di euro e ha investito 1,4 miliardi di euro in Ricerca e Sviluppo. Il Gruppo dal 2010 è all’interno del Dow Jones Sustainability Indices.

Avio Aero – Avio Aero è un business di GE Aviation che opera nella progettazione, produzione e manutenzione di sistemi propulsivi per l’aeronautica civile e militare. È il centro d’eccellenza dell’intero gruppo General Electric nel campo delle trasmissioni meccaniche e delle turbine di bassa pressione. In Italia ha oltre 4.200 dipendenti impiegati nella sede principale di Rivalta di Torino, dove c’è anche il più grande insediamento produttivo, e negli importanti stabilimenti di Brindisi e Pomigliano d’Arco (Napoli). All’estero, ha uno stabilimento e un test center in
Polonia. A partire dal 1908, e per oltre un secolo, l’azienda ha tracciato la strada in numerose s fide tecnologiche.
Attraverso continui investimenti in ricerca e sviluppo e grazie a una consolidata rete di relazioni con le principali università e centri di ricerca internazionali, Avio Aero ha sviluppato un’eccellenza tecnologica e manifatturiera
riconosciuta a livello globale: un traguardo testimoniato dalle partnership siglate con i principali operatori mondiali del settore aeronautico.

Elettronica – ELETTRONICA, all’avanguardia nel settore Electronic Warfare da quasi 70 anni, fornisce alle forze armate e ai governi di 30 Paesi oltre 3000 sistemi ad alta tecnologia. I sistemi di Elettronica sono progettati per
una varietà di missioni operative chiave, dalla sorveglianza strategica, all’autoprotezione, al Sigint, alla difesa elettronica e al supporto operativo per applicazioni aeree, navali e terrestri. La compagnia vanta un solido record
di collaborazioni nazionali ed internazionali di successo su tutte le principali piattaforme militari moderne come il fighter Tornado, il caccia Eurofighter Typhoon, l’elicottero NFH-90, la piattaforma PPA italiana, le navi italiana e
francese Horizon e FREMM, e una vasta gamma di progetti in diversi paesi in tutto il mondo.
La società è parte del Gruppo Elettronica.

MBDA – MBDA è l’unico gruppo europeo in grado di progettare e produrre missili e sistemi missilistici per rispondere alle più svariate esigenze operative, presenti e future, per le forze armate. Grazie alla presenza in
cinque paesi europei (Francia, Germania, Italia, Regno Unito, Spagna) e negli Stati Uniti, MBDA ha ottenuto nel 2018 ricavi per 3,2 miliardi di euro e dispone di un portafoglio ordini di 17,4 miliardi di euro. Con più di 90 clienti tra le forze armate di tutto il mondo, MBDA è uno dei leader mondiali nei missili e nei sistemi missilistici. In totale, il gruppo offre una gamma di 45 programmi di sistemi missilistici e contromisure già in servizio operativo e più di
15 altri progetti in fase di sviluppo. MBDA è controllata con uguali regole di Corporate Governance da Airbus (37,5%), BAE Systems (37,5%) e Leonardo (25%).

Rolls Royce – Rolls-Royce è pioniera delle tecnologie d’avanguardia che offrono soluzioni rispettose dell’ambiente, sicure e competitive per soddisfare le esigenze energetiche vitali del nostro pianeta. Rolls-Royce ha clienti in oltre 150 paesi, tra cui oltre 400 compagnie aeree e clienti in leasing, 160 forze armate, 70 marine
militari e oltre 5.000 clienti nel settore dell’energia e del nucleare. Le entrate annue sono state di £ 15 miliardi nel 2018, circa la metà delle quali provenienti dalla fornitura di servizi post-vendita. Nel 2018, Rolls-Royce ha
investito 1,4 miliardi di sterline in ricerca e sviluppo. Supporta una rete globale di 29 centri tecnologici universitari, che posizionano gli ingegneri Rolls-Royce all’avanguardia nella ricerca scientifica. Il Gruppo si impegna
fortemente nel reclutamento di apprendisti e laureati e nello sviluppo continuo delle competenze dei dipendenti.

 

Fonte, testo e immagini: Leonardo Ufficio Stampa 

Immagini: BAE System