15 FUCILIERI DELLA MARINA MILITARE PRONTI AD OPERARE NEI CONTESTI A PIÙ ALTO RISCHIO

Fucilieri di Marina in azione durante attività addestrativa
Fucilieri di Marina in azione durante attività addestrativa

Concluso il sesto modulo addestrativo “opposed”, culmine del percorso addestrativo dei fucilieri di Marina nel settore Vessel Boarding Seize & Secure (VBSS)

Operazioni e addestramento

Si è concluso il sesto modulo “Opposed” condotto a favore dei fucilieri del 2° Reggimento San Marco e del personale del Gruppo Mezzi da Sbarco. Si tratta di un addestramento della durata di tre settimane, che rappresenta il culmine del percorso addestrativo dei fucilieri di Marina nel settore Vessel Boarding Seize & Secure (VBSS). Solo chi supera con esito positivo questo modulo, viene infatti inserito nei dispositivi della Brigata Marina San Marco che operano sulle navi nei contesti operativi caratterizzati da maggiore rischio per la sicurezza marittima.​

Sesto della serie iniziata il 2015, questo modulo è stato condotto per la prima volta, sempre con il supporto del Gruppo Operativo Incursori (GOI), interamente nelle sedi di Brindisi e Taranto ed ha decretando la maturità operativa raggiunta nello specifico settore dalla Brigata Marina San Marco. Oltre ad avvalersi delle aree e supporti addestrative della Brigata, le attività si sono svolte con il prezioso supporto di nave Aretusa nave Grecale, nonché di elicotteri del 4° Gruppo Elicotteri di Grottaglie.​

Fucilieri di Marina
Fucilieri di Marina

Ora nuovi tredici operatori e due piloti Hurricane sono pronti a difendere gli interessi della Nazione inseriti nei team “Opposed” della Brigata imbarcati sulle navi della Squadra Navale.​

Fonte, testo e immagini: Marina Militare – Ufficio Stampa